Decommissioning - DCF Group
966
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-966,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-4.4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
BONIFICA DECOMMISSIONING
BONIFICA
DECOMMISSIONING

Smontaggio e decommissioning di impianti obsoleti civili e industriali; manutenzione, gestione e controllo di impianti mobili per il trattamento delle acque di falda in siti contaminati (MISE); lavaggi chimici e meccanici di serbatoi e condotte ricadenti in zone industriali e/o in stabilimenti petrolchimici.

L’utilizzo di tecniche di smantellamento, demolizione e dismissione fanno dell’unita’ bonifiche/decommissioning della societa’ De Cristofaro Srl uno dei settori di maggiore Know how a livello nazionale.

Decommissioning

Smontaggio e decommissioning di impianti obsoleti civili e industriali; manutenzione, gestione e controllo di impianti mobili per il trattamento delle acque di falda in siti contaminati (MISE); lavaggi chimici e meccanici di serbatoi e condotte ricadenti in zone industriali e/o in stabilimenti petrolchimici.

L’utilizzo di tecniche di smantellamento, demolizione e dismissione fanno dell’unita’ bonifiche/decommissioning della societa’ De Cristofaro Srl uno dei settori di maggiore Know how a livello nazionale.

Spazi confinati

Per spazio confinato si intende un luogo o un ambiente non ventilato o scarsamente ventilato, dove sia possibile carenza di ossigeno o vi sia possibile presenza di gas, vapori o esalazioni pericolose (metano, biogas, CO2, CO, ecc) o luoghi comunque difficilmente accessibili.
In genere si tratta di un’area nella quale si opera in condizioni di rischio latente o imminente o dalla quale uscire durante un’emergenza potrebbe rilevarsi estremamente difficoltoso.

L’esecuzione di attività lavorative all’interno di spazi confinati richiede, pertanto, elevata specializzazione con personale appositamente formato e con esperienza pluriennale in tale tipologia di lavori nonché la disponibilità di attrezzature e DPI specifici. Le società del gruppo hanno maturato un’esperienza pluriennale in tale tipologia di lavorazioni e sono in possesso di personale altamente specializzato e di numerose attrezzature/DPI da impiegare specificatamente all’interno di tali ambienti, quali ad esempio:

Misuratore multigas MSA ALTAIR 4X;

Respiratori intero-facciali a presa d’aria esterna tipo MSA Turbo-flo;

Ventilatore/aspiratore ATEX (mod. RAMFAN EFi75XX) che consente un ricambio di aria massimo pari a 4250 mc/hr;

Sistemi di recupero costituiti da tripode + Sistema Safety-roll;

Flussaggio Condotte

Nelle attività di manutenzione e/o decommissioning degli impianti industriali nonché di messa in conservazione di linee impiantistiche di varia tipologia, è generalmente necessario eseguire un flussaggio delle linee che consenta l’eventuale spiazzamento dei prodotti presenti all’interno (reflui di varia tipologia e composizione) e la bonifica delle stesse.
Le società del gruppo sono da anni impiegate in questa tipologia di lavorazioni soprattutto in ambito petrolifero.
Per l’esecuzione di tali attività è indispensabile possedere strumenti/attrezzature specifiche e personale altamente qualificato.
Oltre alle svariate attrezzature/macchine di utilizzo comune, si vuole evidenziare che il gruppo è in possesso di una Unità idrodinamica di lavaggio mobile realizzata su proprie specifiche. Si tratta di un’apparecchiatura avente lo scopo di pressurizzare e riscaldare l’acqua contenuta all’interno di una cisterna da utilizzare per il lavaggio idrodinamico di cisterne, tubazioni ecc.. con la possibilità di essere utilizzata con sonde, lance di lavaggio, testine autorotanti e canal-jet. L’impianto, compreso idoneo gruppo elettrogeno dedicato, è posizionato su skid avente dimensioni idonee ad essere installato su camion.

Rimozione Fav

FAV è l’acronimo di Fibre Artificiali Vetrose. Le FAV, conosciute anche come Man-Made Vitreous Fiber (MMVF), costituiscono il gruppo di fibre commercialmente più importante di tutte le fibre artificiali inorganiche poiché sono altamente resistenti e inestensibili, ma molto flessibili, sono ininfiammabili e scarsamente attaccabili dall’umidità e dagli agenti chimici corrosivi e non sono degradabili da microrganismi. Sono generalmente impiegate in campo industriale nelle coibentazioni e negli isolamenti termici.
Le FAV hanno differenti proprietà fisiche e chimiche. In particolare è possibile definire la pericolosità delle FAV in base al contenuto di in ossidi alcalini/alcalino-terrosi e al diametro geometrico medio ponderato delle fibre rispetto alla lunghezza, meno due errori standard. Nel caso le FAV vengano classificate quali pericolose particolare attenzione dovrà essere posta nelle attività di rimozione adottando procedure di lavori del tutto simili a quanto prevedono le norme per gli MCA. Le società del gruppo hanno esperienza pluriennale nella rimozione di tale tipologia di materiali.

Le Tecniche adottate in sito

Alcune delle moderne tecniche piu’ importanti adottate in sito sono il ”land-farming”, il ”bioventing”, il ”pump & treat”, il ”soil vapor extraction” e l’estrazione e il trattamento di biogas da discariche di RSU dismesse attraverso biofiltri o in alternativa mediante la combustione in torce statiche; inoltre la societa’ e’ in grado di effettuare tecniche come la solidificazione/stabilizzazione chimico-fisica, il soil washing, il desorbimento termico e la costruzione di barriere reattive permeabili, in numerosi altri casi si interviene con rimozione totale del materiale e successivo trasporto a discarica.

Smontaggio Aereo e tecniche di taglio controllato

L’utilizzo di tecniche di smantellamento, demolizione e dismissione fanno dell’unita’ bonifiche/decommissioning della societa’ De Cristofaro Srl uno dei settori di maggiore Know how a livello nazionale.

Particolare interesse riveste lo smontaggio aereo e le tecniche di taglio controllato mediante la progettazione di de-costruzione degli interventi avvalendosi dello staff tecnico interno. Ogni intervento viene preventivamente valutato mediante simulazione con software strutturale e rigorosamente programmato redigendo un progetto di smantellamento-demolizione esecutivo e definendo un organigramma specifico di commessa.

Saldatura garantita da personale qualificato

Negli interventi di messa in sicurezza permanente/emergenza come costruzione di barriere geologiche o strati di capping per adeguamenti di discariche cosi’ come richiesto dal D.Lgs 36/03 si e’ in grado di eseguire direttamente la saldatura dei teli in HDPE mediante l’utilizzo di personale specializzato dotato di Attestato secondo la norma UNI 10567 rilasciato dall'”ISTITUTO ITALIANO DELLA SALDATURA”.